Praticare le asana…

Praticare le “Asana” (posizioni) non significa fare della semplice ginnastica, ovvero: non solo “Asana”.

Le Asana non sono semplice ginnastica, ma posizioni importanti, per mantenere in salute il nostro corpo. Sono scoperte scientifiche di tempi lontani a cura di Yogi che hanno studiato a fondo il corpo umano e le interazioni tra corpo e mente.

Ogni posizione sollecita e rinforza contemporaneamente tutti i muscoli del corpo (a differenza della ginnastica che fa lavorare il corpo a compartimenti stagni) apportando maggior ossigeno in tutti gli organi del corpo, mente compresa.

Quando la muscolatura è tonica ed elastica migliora la mobilità articolare e ciò facilita l’assunzione di una posizione per restarvi senza desiderare di muoversi ed essere tuttavia in grado di rilassarsi. Lo scopo è quello di ottenere una combinazione ideale tra immobilità e rilassamento, come l’Hatha Yoga insegna.

Tale stato di immobilità permetterà allo yogi una maggiore concentrazione per il controllo della mente e di trovarsi nella condizione necessaria per la meditazione. Perché la meditazione non si fa, ma accade se vi sono i giusti presupposti.

«La disciplina corporea dell’Hatha Yoga ha il solo scopo di preparare il veicolo fisico per l’avvento della crescita spirituale». – Paramhansa Yogananda

Comments are closed.